Il Comunicato Stampa per il tuo crowdfunding

Come scrivere un comunicato stampa da inviare alle testate giornalistiche.

Francesca - Ufficio Stampa

Ultimo aggiornamento 3 mesi fa

Il Comunicato Stampa è uno strumento molto utile per la promozione della tua campagna di crowdfunding: permette di portare a conoscenza del progetto potenziali sostenitori nel settore a cui vuoi rivolgerti.

Abbiamo raccolto i suggerimenti della Responsabile Ufficio Stampa di Produzioni dal Basso, Francesca Romana Di Biagio, per aiutarti a creare un Comunicato Stampa efficace e ben strutturato.

Le potenzialità del Comunicato Stampa. Sfruttale al meglio in 5 passaggi:

1. Lunghezza del testo: non deve andare oltre le 4.500 battute, numero medio di battute consigliato 4000. I comunicati stampa troppo lunghi annoiano e rischiano di essere cestinati.


2. Contenuto: nelle prime righe del comunicato stampa, dai un’idea immediata di chi sei/siete, cosa fate e dove vuoi/volete arrivare, seguendo la regola delle 5W del giornalismo, che, tradotte in italiano sono “chi, cosa, dove, quando e perché?”. Rispondi a queste 5 domande.


3. Personalizzazione:

  • Descrivi chi sei/siete, quale è la tua/vostra attività e su quali territori geografici operi/operate, senza dare nulla per scontato anche se sei una personalità nota al pubblico o siete un’organizzazione;
  • Narra il tuo/vostro progetto, con dettagli inediti e curiosi, senza dilungarti troppo sulle motivazioni alla base dell’iniziativa, che vanno comunque dichiarate;
  • Riporta nel dettaglio come saranno impiegati i fondi raccolti nella campagna di crowdfunding: chi contribuisce alla vostra causa vuole sentirsi coinvolto e informato;
  • Non dimenticare di parlare delle ricompense se sono previste nel progetto, menzionando soprattutto quelle più interessanti e originali.

4. Contatti: in fondo al comunicato stampa scrivi i contatti, con mail e numero telefonico, tuoi/vostri o dell’ufficio stampa, utili per i giornalisti che necessitano di interviste, o chiarimenti. Allega 2 foto, non di più, in alta definizione.

5. Titolo: scegli un titolo accattivante, coinvolgente e non lungo per il comunicato stampa, da mettere anche nell’oggetto della mail.

Suggerimenti sul linguaggio da utilizzare

Il linguaggio dovrà essere chiaro e immediato. Evita l’abuso di termini stranieri e tecnici. 


Inserisci strategicamente i link sulle parole chiave. Ad esempio sul titolo della campagna di crowdfunding e l’immagine/video che la rappresenta, il sito della piattaforma di crowdfunding e altre realtà partner - come associazioni e istituzioni - coinvolte nel progetto. Faciliterai così approfondimenti e soprattutto la donazione in tuo supporto. 

A chi inviare il comunicato stampa?

Completati i passaggi indicati sopra, sei pronto per inviare il comunicato ai giornalisti. 


Invia il comunicato sia alle testate nazionali del settore in cui operi - musica, arte, sostenibilità, sport ecc. - che alle testate locali, dei luoghi interessati dalla campagna di crowdfunding. 

In questo ultimo caso, scrivi sempre nell’oggetto della mail, il nome della città da cui parte il progetto, seguito da due punti. Esempio: "Oristano: al via la campagna di crowdfunding per restaurare un’antica barca di pescatori."


Se hai già una lista contatti giornalisti, ricorda di mettere tutti gli indirizzi in copia conoscenza nascosta, in modo da non violare la privacy dei destinatari. 


Se non hai contatti diretti, li puoi cercare sui social network. Utilizza: parole chiave o “topics”, oppure per post  legati ai temi trattati dalla campagna di crowdfunding. Instagram, Facebook e altre piattaforme - rivolte ad un pubblico più informale - sono molto utilizzate dai media che trattano di moda, architettura, design, tecnologia, turismo e tendenze sociali. LinkedIn e Twitter - rivolte a profili più professionali - per tematiche di politica, attualità ed economia.

Quando inviare il comunicato stampa?

Il comunicato stampa diventa un trampolino di lancio per agganciare nuovi donatori, se utilizzato saggiamente. 


Può allargare il raggio d'azione della tua comunicazione e raggiungere persone fuori dalla tua rete sociale più stretta. Persone che non ti conoscono ancora e di cui dovrai catturare l'entusiasmo perché ripongano fiducia nel tuo progetto. 


Importante quindi comunicare un progetto di successo, che dimostra di aver già raccolto supporto, così da spronare altri ad unirsi alla colletta solidale. Condividi il comunicato nei momenti salienti della campagna


  • Lancio - nei primi giorni di campagna - non appena raccolto il supporto dei sostenitori più stretti: punta sulla novità. N.B. Condividere una campagna che sta già riscuotendo supporto sprona i giornalisti a pubblicare la notizia. 

  • Ri-lancio per comunicare aggiornamenti importanti, anche più volte durante la campagna:
    • è stato raggiunto un traguardo di raccolta intermedio ➔ condividere i successi motiva la scalata verso la meta;
    • l'offerta di una nuova ricompensa - es. limited edition ➔ l'omaggio esclusivo sprona gli indecisi a passare all'azione;
    • l'invito ad un appuntamento importante - es. un'evento di premiazione, l'inaugurazione dei lavori ecc. 

  • Corsa finale a pochi giorni dalla chiusura della campagna: punta sul countdown finale per spronare gli ultimi sforzi, focalizzando l'attenzione sulla vicinanza della meta. Es. "Mancano pochi giorni e solo €800 per realizzare il progetto". 

  • Chiusura, una volta conclusa la raccolta: riassumi i risultati ottenuti, grazie al supporto ricevuto, e gli obiettivi futuri

N.B. Non sempre il comunicato verrà ripreso dai giornali, soprattutto se la notizia è già stata coperta da altre testate. Importante quindi redigere un comunicato interessante e condividerlo strategicamente. 

Ascolta il podcast dedicato a questo link: Crowdfunding in 5 minuti.

L'articolo ti è stato d'aiuto?

A 0 su 0 è piaciuto quest'articolo

Hai ancora bisogno d'aiuto? Inviaci un messaggio